Biblioteca di Area
Scienze Sociali


Università degli Studi di Napoli Federico II
- Home -- Biblioteca -- Servizi -- Risorse -- Attività
I Servizi
> carta dei servizi
-Guida ai servizi
-Document delivery
-Prestito interbibliotecario
-Regolamento

      La Carta dei Servizi individua tutti i servizi che la Biblioteca di Area Scienze Sociali si impegna a fornire all'utenza, ne definisce le modalità di erogazione e le norme che ne regolano la fruizione.


      -Carta dei Servizi condivisa dalle Biblioteche di Area (art. 32, c. 1 del d.lgs. 33/2013)


      Principi

      Nell'erogazione dei servizi, la Biblioteca si conforma ai criteri stabiliti dalle leggi, dai regolamenti e dallo statuto dell’Università e si ispira ai principi di uguaglianza dei diritti degli utenti e semplificazione delle procedure.

      Il patrimonio documentario della biblioteca è destinato all’utilizzo da parte degli utenti interni e, alle condizioni stabilite, anche di altre categorie di utenti.

      I servizi, nell'ambito delle modalità stabilite dal regolamento, sono assicurati con continuità, regolarità e celerità. Cambiamenti o interruzioni saranno comunicate in modo chiaro e tempestivo, garantendo il massimo impegno per la riduzione del disagio.

      Gli orari di erogazione dei servizi sono stabiliti in modo da corrispondere il più possibile alle esigenze degli utenti.

      La biblioteca si impegna a: garantire l'adeguata promozione e pubblicità di tutte le opportunità offerte e delle modalità di accesso ai servizi; erogare i servizi in modo idoneo a raggiungere gli obiettivi di efficienza ed efficacia, elaborando piani per il miglioramento della qualità delle prestazioni offerte, ricercando soluzioni tecnologiche, organizzative e procedurali ottimali a facilitare il contatto tra l'utente e i servizi e ad ottimizzare l'efficienza.

      I servizi sono improntati alla chiarezza e alla comprensibilità ed è assicurato un linguaggio facile e accessibile.

      I rapporti tra utenti e personale si fondano sul reciproco rispetto e cortesia.

      Il personale informa la propria condotta professionale a un codice di comportamento tale da garantire: l’accesso all’informazione e ai documenti senza alcuna restrizione che non sia esplicitamente definita per via legislativa o regolamentare; un’informazione completa, obiettiva e imparziale e non condizionata da ideologie o da punti di vista personali o di centri di potere esterni; l'indipendenza da condizionamenti in ordine a pregiudizi di razza, sesso, status sociale, nazionalità, fede religiosa, ideologie politiche nella costruzione, nella gestione e nella fruizione dei documenti;

      Al fine di valutare la conformità agli standard e il grado di soddisfazione dell'utenza, si svolgeranno periodiche verifiche sulla qualità e l'efficacia dei servizi prestati, i cui risultati saranno resi pubblici.

      È garantita la partecipazione degli utenti al miglioramento dei servizi con la predisposizione di appositi strumenti atti a favorire l'interazione tra utenti e personale bibliotecario.

      Accesso

      Orari

      dal lunedì al venerdì: 8:30 – 18.20.

      Il calendario delle festività è fissato ufficialmente dall'Università.

      È prevista la chiusura durante il periodo natalizio, la stagione estiva e l'ultimo venerdì del mese al fine di poter effettuare un'attività di controllo e riordino del materiale documentario.

      In caso di chiusura o di riduzione dell'orario di apertura della Biblioteca o di sospensione di taluni servizi, verrà data tempestiva comunicazione agli utenti attraverso avvisi cartacei affissi in bacheca e la pubblicazione sul sito web della Biblioteca.

      Postazioni

      La Biblioteca mette a disposizione n. 40 postazioni per lo studio individuale con altrettanti armadietti portaborse con serratura in cui devono essere riposti zaini e cartelle prima di accedere in sala lettura.

      Dei 40 posti disponibili, 12 sono riservati a docenti e studenti afferenti ai dipartimenti di scienze sociali degli atenei aderenti alla convenzione Share.

      L'uso dell'armadio portaborse è legato alla consultazione dei testi in sala lettura, subordinato al deposito temporaneo di un documento di riconoscimento e strettamente limitato alla durata della permanenza in biblioteca.

      In caso di uscita, gli studenti sono tenuti a liberare il vano portaoggetti dai propri effetti personali.

      Utenza

      Hanno accesso ai servizi della Biblioteca gli utenti interni con cui si intendono tutti coloro che hanno un rapporto diretto e ufficiale di dipendenza o di studio con una delle Università aderenti alla Convenzione Share (Basilicata, Napoli Federico II, Napoli L'Orientale, Napoli Parthenope, Salerno e Sannio):

      • studenti curriculari;
      • dottorandi, specializzandi;
      • studenti Erasmus;
      • titolari di borse di studio, assegnisti di ricerca;
      • docenti;
      • docenti ospiti, professori a contratto, collaboratori linguistici;
      • cultori della materia;
      • personale tecnico-amministrativo;
      • contrattisti a tempo determinato, lavoratori interinali, volontari del servizio civile;
      • laureati per un anno dopo la laurea. :

      Agli utenti interni è garantito il medesimo livello di servizi previsto dal regolamento della biblioteca, assicurando comunque un livello minimo comune per ciascun servizio.

      Sono utenti esterni coloro non rientrano nella definizione di “utenti interni”.

      Agli utenti esterni l’accesso ai servizi è consentito secondo le modalità previste.

      Servizi

      Informazione e orientamento

      Il servizio fornisce l'aiuto necessario per utilizzare al meglio gli strumenti di ricerca e di informazione bibliografica e organizza l'istruzione necessaria a rendere l'utente il più possibile autonomo nell'uso di tali strumenti.

      Accoglienza e orientamento

      La biblioteca si impegna a garantire agli utenti:

      • le informazioni necessarie per le modalità di accesso ai servizi della Biblioteca (consultazione, prestiti, connessione dispositivi portatili alla rete WI-FI, reperimento materiale collocato a scaffale aperto);
      • prima assistenza per la ricerca bibliografica, con indicazioni sull'utilizzo dei cataloghi, repertori e banche dati.
      • informazioni su nuovi servizi e iniziative;
      • (riservato agli interni) corsi di istruzione al fine di migliorare la conoscenza e l'uso degli strumenti di ricerca disponibili nonché delle risorse informative offerte (cataloghi, metaopac, banche dati specializzate, ricerca di informazioni e documentazione ad accesso online, ecc.);
      • incontri per promuovere i servizi offerti.

      Informazione bibliografica

      La biblioteca si impegna a garantire agli utenti:

      • l'effettiva disponibilità continuativa del servizio di ricerca bibliografica;
      • una adeguata disponibilità di strumenti sia cartacei che elettronici per la ricerca di informazioni e di documenti (cataloghi, repertori, enciclopedie, dizionari, atlanti, formulari, banche dati, Internet, ecc.) finalizzati alla ricerca bibliografica e documentale;
      • l'aggiornamento costante dell'Opac integrato con le risorse elettroniche, accessibili attraverso il portale Share (Scholarly Heritage and Access to Research);
      • l'accesso, mediante postazioni internet, al catalogo in rete delle biblioteche degli Atenei aderenti alla Convenzione, SHARE-Cat (Scholarly Heritage and Access to Research. Catalogue), che contiene l’indicazione dei documenti catalogati posseduti da tutte le biblioteche. Il catalogo serve a individuare e localizzare i vari documenti e a ottenere informazioni sulla/e biblioteca/che che li posseggono, sulla disponibilità per il prestito, sullo status del prestito e sulle eventuali prenotazioni;


      Limitatamente agli utenti afferenti all'ateneo fridericiano nonché ai cosiddetti “walk-in-users”, ossia gli utenti anche occasionali fisicamente presenti nella sede della biblioteca, previa autorizzazione del direttore:

      • l’accesso, mediante postazioni informatiche, a periodici elettronici, ebook e banche dati non gratuiti e non open access regolati da contratti di licenza d’uso, sottoscritti dall'ateneo;

      Limitatamente agli utenti afferenti al dipartimento di scienze sociali:

      • la disponibilità e il supporto professionale del proprio personale in modo continuativo dalle 12:00 alle 16:00 per assistenza nell'utilizzo:
        • degli strumenti di ricerca catalografica, bibliografica e delle risorse informative e documentarie utili alla didattica e alla ricerca;
        • delle risorse elettroniche e delle banche dati locali e remote disponibili;
      • la consulenza bibliografica personalizzata per le ricerche informative e documentarie, anche attraverso il servizio di posta elettronica, fornendo informazioni relative alle accessioni di documenti riguardanti particolari soggetti e/o discipline;
      • la possibilità diproporre acquisti di opere monografiche che saranno valutati compatibilmente con le risorse disponibili e il piano di sviluppo delle collezioni.

      Il servizio ha tempi di esecuzione immediati ad eccezione delle richieste complesse per le quali i tempi verranno concordati con l'utente e comunque nel limite massimo di due giorni.

      Accesso a Internet

      La biblioteca mette a disposizione degli utenti tre postazioni di lavoro per navigare in Internet e per consultare i cataloghi e le risorse elettroniche in abbonamento. L'utente è tenuto ad utilizzare l'accesso alla rete Internet dalle postazioni informatiche per scopi strettamente attinenti alle attività di ricerca.

      All'interno della biblioteca gli utenti con credenziali dell'Ateneo possono inoltre collegarsi a Internet con i propri dispositivi elettronici, grazie alla rete wireless. Il collegamento alla rete è consentito solo agli utenti registrati presso il dominio unina

      Lettura in sede

      Il servizio assicura agli utenti, nei locali della biblioteca e in modo continuativo durante l'orario di apertura al pubblico, la consultazione del materiale bibliografico posseduto (libri, periodici, raccolte ecc.) che deve essere riconsegnato non oltre quindici minuti prima dell'orario di chiusura al pubblico della struttura.

      In caso di assoluta o temporanea indisponibilità di documenti, la biblioteca fornirà adeguata motivazione della causa dell’indisponibilità (ad esempio: “in legatoria”, “fuori posto, da ricercare”, ecc.) e, possibilmente, della data presunta in cui il documento sarà tornato disponibile.

      Il servizio ha tempi di esecuzione immediati e comunque viene erogato nel limite massimo di dieci minuti che intercorrono dalla richiesta, alla individuazione, alla localizzazione e alla consegna del documento.

      Documenti ad accesso diretto

      La raccolta documentaria è collocata a scaffale aperto, perciò direttamente accessibile ai lettori che possono prelevare i documenti autonomamente, e ordinata secondo uno schema di classificazione per materia, il sistema decimale Dewey, basato su una suddivisione per ambiti di sapere e, all’interno di questi, in sezioni sempre più particolari che caratterizzino quanto più possibile dettagliatamente i soggetti.

      Di seguito sono elencate le dieci classi della Classificazione Decimale Dewey, così come riportate nella Edizione 22 (un’enfasi maggiore è data alla classe “Scienze sociali” e, all’interno di questa, a quelle sezioni maggiormente testimoniate in biblioteca):

      • 000 Generalità
      • 100 Filosofia, parapsicologia e occultismo, psicologia
      • 200 Religione
      • 300 Scienze sociali
          • 301 Sociologia
          • 302 Interazione sociale
          • 303 Processi sociali
          • 304 Fattori influenzanti il comportamento sociale
          • 305 Gruppi sociali
          • 306 Cultura e istituzioni
          • 307 Comunità
        • 310 Statistica generale
          • 314 Statistica generale dell’Europa
        • 320 Scienza politica (Politica e governo)
          • 321 Forme di governo e di stato
          • 323 Diritti civili e politici
          • 324 La vita politica
          • 325 Migrazione internazionale e colonizzazione
          • 326 Schiavitù ed emancipazione
          • 327 Relazioni internazionali
          • 328 Il processo legislativo
        • 330 Economia
          • 331 Economia del lavoro
          • 332 Economia finanziaria
          • 333 Economia della terra (Economia fondiaria)
          • 334 Cooperative
          • 335 Socialismo e sistemi affini
          • 336 Finanza pubblica
          • 337 Economia internazionale
          • 338 Produzione
          • 339 Macroeconomia e soggetti connessi
        • 340 Diritto
        • 350 Amministrazione pubblica e scienza militare
          • 351 Amministrazioni centrali
          • 352 Amministrazioni locali
          • 353 Amministrazione centrale e regionale italiana
          • 354 Specifiche amministrazioni centrali; amministrazione internazionale
        • 360 Problemi e servizi sociali; associazioni
          • 361 Problemi sociali e assistenza sociale in generale
          • 362 Problemi e servizi di assistenza sociale
          • 363 Altri problemi e servizi sociali
        • 370 Educazione
          • 371 Organizzazione e gestione scolastica; educazione speciale
          • 372 Educazione elementare
          • 373 Educazione secondaria
          • 374 Educazione degli adulti
          • 375 Curricoli
          • 376 Educazione delle donne
          • 377 Scuole e religione
          • 378 Educazione superiore
          • 379 Regolamentazione, controllo, sostegno dell’educazione da parte dell’amministrazione pubblica
        • 380 Commercio, comunicazioni, trasporti
        • 390 Usi e costumi, galateo, folclore
          • 391 Costume e tenuta personale
          • 392 Usi e costumi del ciclo della vita e della vita familiare
          • 393 Usi e costumi funebri
          • 394 Usi e costumi generali
          • 395 Galateo (Etichetta)
          • 398 Folclore
          • 399 Usi e costumi della guerra e della diplomazia
      • 400 Linguaggio
      • 500 Scienze naturali
      • 600 Tecnologia (Scienze applicate)
      • 700 Le arti. Belle arti e arti decorative
      • 800 Letteratura (Belle lettere) e retorica
      • 900 Geografia, storia, discipline ausiliarie

      Chiunque abbia difficoltà a reperire un documento o a muoversi tra gli scaffali, può richiedere la collaborazione di un operatore della biblioteca.

      I libri, una volta consultati, verranno consegnati all’addetto presso il banco posto all’interno della biblioteca entro e non oltre quindici minuti prima dell'orario di chiusura al pubblico della struttura.

      Materiale non ad accesso diretto

      Talune sezioni del patrimonio documentario, invece, non sono esposte direttamente sugli scaffali ma sono custodite in appositi armadi. Per consultarli è necessario farne richiesta agli addetti che operano nelle sale di lettura e di consultazione e, se disponibili, saranno immediatamente consegnati ai richiedenti. Limitatamente a questo tipo di materiali è possibile fare richiesta di due opere per volta (per un massimo di quattro volumi).

      Tali documenti sono così di seguito individuati:

      • testi di riferimento per gli esami: collocati nell'area antistante gli uffici amministrativi, possono essere richiesti soltanto per il prestito temporaneo;
      • materiale documentario obsoleto o di scarso valore scientifico: individuato dalla segnatura di collocazione “A /…”;
      • letteratura grigia (documenti in fotocopia, interventi ed atti di congressi non raccolti in volume, etc.) contraddistinta dalla segnatura di collocazione “B /…”;
      • opere di carattere letterario (romanzi, poesie, etc.) individuate dalla segnatura di collocazione “C /…”;
      • tesi di dottorato contraddistinte dalla segnatura di collocazione “D /…”;
      • dispense e materiali didattici forniti dai docenti e distinti dalla segnatura di collocazione “G /…”;
      • fondo del prof. Gino Germani (documenti risalenti agli anni ’60 e ’70 che attestano i processi di modernizzazione dell’America Latina) individuato dalla segnatura di collocazione “GER /…”;
      • fondo del prof. Giuseppe Di Costanzo (testi di: filosofia, documentanti in particolare lo storicismo tedesco, e di storia contemporanea; romanzi ) individuato dalla segnatura di collocazione “DIC /…”;
      • annate e singoli fascicoli di periodici non più in abbonamento e annate di periodici correnti anteriori agli ultimi dieci anni.

      Prestito

      Il servizio assicura agli utenti interni, in modo continuativo durante l'orario di apertura al pubblico, la possibilità di fruire dei materiali posseduti dalla biblioteca al di fuori dei suoi locali.

      È consentito ricevere in prestito fino a un massimo di 2 documenti con status di prestabilità per un periodo di 15 giorni, prorogabile per ulteriori 15 (qualora la richiesta avvenga entro il termine di scadenza). Per motivi didattici, scientifici o di trattamento amministrativo, il Direttore della Biblioteca potrà predisporre l'anticipata restituzione delle opere in prestito.

      Il prestito è strettamente personale e non può essere effettuato a nome di terzi.

      Gli utenti esterni possono essere ammessi al servizio previa autorizzazione del Direttore della Biblioteca che stabilisce anche termini e modalità.

      Sono normalmente esclusi dal prestito: enciclopedie, dizionari, glossari, periodici, libri frequentemente consultati, testi di riferimento degli esami, libri deteriorati e i documenti che si riterrà opportuno escludere, con apposite disposizioni.

      Nella pagina web (“Risorse” → ”Testi d’esame”) sono riportati tutti i testi di riferimento per gli esami dell’anno accademico in corso e di quello precedente con l’indicazione della collocazione e della disponibilità (se l’opera è già in possesso della biblioteca oppure è stata ordinata oppure risulta esaurita in commercio).

      I testi di riferimento per gli esami degli ultimi due anni accademici non possono essere concessi in prestito, ma possono soltanto essere consultati o temporaneamente prestati, rivolgendosi agli operatori nella sala adibita ad ufficio.

      Il servizio ha tempi di esecuzione immediati e comunque viene erogato nel limite massimo di trenta minuti che intercorrono dalla richiesta, alla individuazione, alla localizzazione, alla registrazione e alla consegna del documento.

      Per garantire la massima circolazione dei documenti, la Biblioteca si impegna a:

      • effettuare il regolare sollecito dei prestiti esterni scaduti;
      • sollecitare su richiesta del lettore i documenti scaduti;
      • escludere dal prestito esterno i documenti maggiormente consultati;
      • fornire all'utente la possibilità di controllare la data di scadenza del prestito;
      • eseguire davanti all'utente la procedura di restituzione;
      • informare il lettore delle eventuali sanzioni e applicarle con imparzialità;
      • offrire la possibilità di prorogare per 15 g. i documenti ammessi al prestito;
      • eseguire le operazioni di proroga anche per telefono;
      • fornire all'utente che lo richieda una ricevuta che attesti la restituzione del documento.

      L'utente si impegna a:

      • comunicare al momento della richiesta di prestito/consultazione matricola e dati personali utili al reperimento;
      • riconsegnare al personale i documenti consultati o ricevuti in prestito temporaneo entro e non oltre 15 minuti prima dell'orario di chiusura della biblioteca;
      • conservare responsabilmente i volumi presi a prestito e a non cederli al altri;
      • restituire i documenti ricevuti in prestito esterno entro la data di scadenza (qualora il prestito scada in un periodo di chiusura della Biblioteca, la scadenza si intende rinviata al giorno di riapertura);
      • rispondere tempestivamente ad eventuali solleciti;
      • sostituire a proprie spese i libri smarriti, danneggiati, comunque rovinati;
      • compilare correttamente i moduli per la richiesta, se previsti.

      Prestito temporaneo

      Il servizio assicura agli utenti, in modo continuativo durante l'orario di apertura al pubblico, la possibilità di ricevere in prestito, per brevi periodi di tempo nell'arco della stessa giornata, i documenti di consultazione, i testi di riferimento per gli esami e i fascicoli dei periodici, normalmente esclusi dal prestito, fino a un massimo di 4 documenti per volta, con obbligo di riconsegna entro le ore 17.00 dello stesso giorno.

      Il servizio ha tempi di esecuzione immediati e comunque viene erogato nel limite massimo di trenta minuti che intercorrono dalla richiesta, alla individuazione, alla localizzazione, alla registrazione e alla consegna del documento.

      Prestito interbibliotecario (ILL)

      Il servizio, riservato agli utenti interni afferenti all'ateneo fridericiano, consiste nel recupero da altre biblioteche e fornitura per la consultazione ai richiedenti di libri non disponibili tra le collezioni documentarie della biblioteca.

      Il servizio si svolge con le seguenti modalità:

      • è garantito solo a condizione che i libri richiesti non siano disponibili in un’altra biblioteca dell'Ateneo o in una biblioteca pubblica di Napoli.
      • viene erogato dietro pagamento dei costi relativi, quali spese di spedizione e eventuali rimborsi/oneri aggiuntivi richiesti dalle biblioteche prestanti, addebitati agli utenti previa informativa prima dell'inoltro della richiesta;
      • le richieste (fino a un massimo di due per volta per ciascun utente) sono trasmesse alla biblioteca prestante con i mezzi disponibili (ad esempio e-mail e fax) entro il termine di 5 giorni dalla presentazione dell'istanza da parte dell'utente;
      • il servizio si farà carico di:
        • effettuare tutti i pagamenti a favore delle biblioteche prestanti e chiedere il rimborso all'utente;
        • avvisare l'utente entro 24 ore dall'arrivo in biblioteca del documento tramite telefono o e-mail, durante gli orari concordati con l'utente purché compatibili con l'orario di apertura del servizio;
        • contattare telefonicamente l'utente ogni qual volta sia necessario acquisire il suo consenso od ulteriori informazioni al fine di garantire il celere proseguimento dell'iter di una richiesta;
      • qualora una richiesta sia rifiutata dalla biblioteca prestante, e sia possibile localizzare il documento in altra biblioteca, il servizio si incaricherà di informare l'utente di eventuali variazioni di costo;
      • l'utente ha diritto di:
        • accesso alle informazioni in possesso della biblioteca che lo riguardano. Egli può verificare lo stato delle richieste in corso, conoscere a quali biblioteche sono state indirizzate, chiedere ragione dei rimborsi spese che gli vengono richiesti;
        • consultazione in sede del testo richiesto in prestito interbibliotecario in modo continuativo durante l'orario di apertura al pubblico;
        • annullare una richiesta soltanto se non ancora inviata alla biblioteca prestante;
      • al fine di semplificare l'inoltro di richieste da parte dell'utente, il servizio prevede una modulistica specifica, di semplice e veloce compilazione.

      Fornitura documenti (Document Delivery)

      Il servizio, riservato agli utenti interni afferenti all'ateneo fridericiano, consiste nel recupero e nella fornitura, a scopo di studio personale dell’utente e nei limiti consentiti dalle vigenti norme sul diritto d’autore, di copie, cartacee o digitali, di documenti o parti di documenti (articoli di riviste) non disponibili presso la biblioteca o accessibili in modalità digitale.

      Il servizio si svolge con le seguenti modalità:

      • è garantito solo a condizione che i documenti richiesti non siano disponibili in un’altra biblioteca dell'Ateneo o in una biblioteca pubblica di Napoli o accessibili in modalità digitale;
      • è normalmente gratuito, qualora i documenti forniti provengano da biblioteche con le quali c’è un regime di reciprocità e collaborazione. Eventuali costi legati all’erogazione del servizio saranno addebitati agli utenti che verranno informati prima dell’inoltro della richiesta;
      • le richieste (fino a un massimo di quattro per volta per ciascun utente) sono trasmesse alle biblioteche fornenti utilizzando prevalentemente la piattaforma Nilde o, in caso di biblioteca non aderente al consorzio, con i mezzi disponibili ugualmente veloci (ad esempio e-mail e fax) entro il termine di 5 giorni dalla presentazione dell'istanza da parte dell'utente;
      • il servizio si farà carico di:
        • effettuare tutti i pagamenti a favore delle biblioteche prestanti e chiedere il rimborso all'utente;
        • avvisare l'utente entro 24 ore dall'arrivo in biblioteca del documento tramite telefono o e-mail, durante gli orari concordati con l'utente purché compatibili con l'orario di apertura del servizio;
        • contattare telefonicamente l'utente ogni qual volta sia necessario acquisire il suo consenso od ulteriori informazioni al fine di garantire il celere proseguimento dell'iter di una richiesta;
      • qualora una richiesta sia rifiutata dalla biblioteca fornente, e sia possibile localizzare il documento in altra biblioteca, il servizio si incaricherà di informare l'utente di eventuali variazioni di costo;
      • l'utente ha diritto di:
        • accesso alle informazioni in possesso della biblioteca che lo riguardano. Egli può verificare lo stato delle richieste in corso, conoscere a quali biblioteche sono state indirizzate, chiedere ragione dei rimborsi spese che gli vengono richiesti;
        • ricevere copia della stampa del documento pervenuto, previo appuntamento concordato con l'operatore addetto al servizio e durante l'orario di apertura al pubblico,
        • annullare una richiesta soltanto se non ancora inviata alla biblioteca fornente;
      • al fine di semplificare l'inoltro di richieste da parte dell'utente, il servizio prevede una modulistica specifica, di semplice e veloce compilazione.

        Risorse elettroniche

        La Biblioteca rende disponibile l'accesso locale o tramite connessione telematica o via internet alla documentazione digitale (periodici elettronici full text, banche dati ecc.).

        L’accesso alle risorse elettroniche ha come scopo la ricerca e comporta il rispetto delle clausole contrattuali per la loro acquisizione e, in ogni caso, della normativa sul diritto d’autore.

        Le banche dati e le riviste elettroniche sono accessibili dalle postazioni del personale e da quelle disponibili al pubblico, nonché dai dispositivi degli utenti con credenziali dell'Ateneo configurando il server proxy. 

        Gli utenti esterni possono essere ammessi al servizio previa autorizzazione del Direttore della Biblioteca che stabilisce anche termini e modalità.

        Siti Web

        La biblioteca dispone di un sito web per veicolare tutte le informazioni utili sulle risorse documentarie, i servizi e l’organizzazione, indirizzi, orari e persone da contattare.

        Dalla home page della biblioteca è possibile accedere al sito web del sistema bibliotecario nonché ai portali per l’accesso integrato alle informazioni e alle risorse documentarie, SHARE-Cat e SHARE messi a disposizione degli utenti dagli atenei aderenti alla convenzione.  

        Tutele

        Rapporto con gli utenti

        Il personale ha il compito di:

        • qualificarsi durante il servizio e nelle comunicazioni personali o telefoniche con il proprio nome e cognome o con il proprio numero di matricola;
        • allontanare chi arrechi disturbo o violi le norme di comportamento dell’utenza.

        Il Direttore può concedere deroghe alle modalità di erogazione dei servizi, in considerazione di singole situazioni o necessità particolari.

        Informazione e partecipazione

        La biblioteca ha cura di:

        • effettuare periodicamente indagini tra gli utenti per acquisirne il giudizio sulla quantità e qualità dei servizi erogati;
        • assicurare una continua e completa informazione su:
          • modalità di erogazione dei servizi, orari, dati statistici, ecc. attraverso una pluralità di mezzi informativi (ad esempio pagine web, opuscoli ecc.);
          • nuove accessioni.

        Gli utenti interni possono presentare al Direttore della Biblioteca, per iscritto tramite fax o posta elettronica, proposte e suggerimenti per l’organizzazione dei servizi o per gli acquisti del materiale documentario.

          Reclami e riservatezza

          Gli utenti hanno il diritto di reclamare per l'inosservanza degli impegni assunti dalla Biblioteca Carta dei servizi.

          Il reclamo può essere presentato per iscritto al Direttore della Biblioteca, tramite fax o posta elettronica, indicando generalità, indirizzo e reperibilità. Non sono presi in considerazione reclami anonimi.

          A ciascun reclamo è data motivata risposta nel più breve tempo possibile e comunque non oltre trenta giorni.

          Contemporaneamente sono avviate le procedure per eliminare le cause accertate degli eventuali disservizi.

          La biblioteche garantisce all'utente:

          • che i suoi dati personali vengano utilizzati unicamente per la gestione dei servizi;
          • l'accesso alle informazioni che lo riguardano, ed in particolare a quelle relative allo stato dei prestiti in corso.

          L'utente si impegna a:

          • esibire, se richiesto, un documento che comprovi l'identità e l'appartenenza alle categorie ammesse al servizio;
          • comunicare indirizzo e recapito telefonico ed eventuali variazioni;
          • rispettare le regole della biblioteca, le scadenze, pagare le tariffe laddove previste;
          • rispettare gli orari, le norme elementari della corretta convivenza civile, il silenzio nelle sale di lettura, il divieto di fumare, l'obbligo di tenere in modalità silenziosa il cellulare;
          • rispettare i documenti e gli arredi senza arrecarvi danno o mettere a rischio la loro integrità e buona conservazione;
          • essere cortese, corretto, collaborativo con il personale.








      Vico Monte della Pietà, 1 - 80138 Napoli - tel. +39 081 2535850 - fax +39 081 2535833 - bib.scienze-sociali@unina.it - bib.scienze-sociali@pec.unina.it - C.F. 00876220633

      ultimo aggiornamento 07/07/2017